Ultima modifica: 2 maggio 2016

Classe 2.0

Il progetto è frutto di una collaborazione tra Miur e Regione Toscana e ha come scopo quello di implementare esperienze innovative nella didattica, grazie ad un potenziamento della strumentazione sulle nuove tecnologie.

Il progetto, che prevede l’introduzione dei tablet e dei notebook nella didattica, come strumento di ricerca, di lavoro e di condivisione di documenti e materiali, è stato attivato a partire dallo scorso anno scolastico e coinvolge 2 classi della Secondaria.

L’idea progettuale intende garantire una reale interazione nell’ambiente di apprendimento durante la lezione, sviluppare modalità di cooperative learning nella realizzazione di elaborati, oltre che facilitare la comunicazione scuola-famiglia.

La strumentazione prevista, oltre a realizzare un ambiente di apprendimento interattivo, svilupperà modalità di fruizione di materiali prodotti nelle lezioni in aula anche in altri contesti, in particolar modo durante l’elaborazione a casa avvicinando gli alunni ad una gestione della comunicazione in rete funzionale ai nuovi sistemi e-learning.

Destinatari: tre classi della scuola secondaria (Prima C, Seconda C, Terza C).

Organizzazione: il coordinamento, affidato ad uno staff, prevede la presenza di funzioni strumentali d’Istituto, di docenti delle classi interessate oltre al dirigente scolastico. Il piano di lavoro viene suddiviso per macro obiettivi: installazione macchine e ideazione interfaccia, progettazione didattica con individuazione di criteri operativi a carattere innovativo che caratterizzeranno la lezione, monitoraggio dell’utilizzo da parte degli alunni dei nuovi sistemi di comunicazione.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi