Ultima modifica: 23 giugno 2015
I. C. "Martiri di Civitella" > Didattica > Attività e progetti > Educazione alla democrazia e alla partecipazione responsabile

Educazione alla democrazia e alla partecipazione responsabile

Il progetto rispecchia il nostro modo di intendere la scuola e costituisce la sistemazione e lo sviluppo di iniziative analoghe già sperimentate da alcuni anni, in risposta ai bisogni sempre più urgenti di motivazione e di coinvolgimento degli alunni. L’intera vita scolastica è orientata in ogni ordine di scuola nella direzione della motivazione, della democrazia partecipata, della responsabilità e della operatività, e si fonda sulla disponibilità all’ascolto dei bisogni degli alunni da parte dei docenti e sulla partecipazione attiva e responsabile degli allievi alla vita della scuola.

Obiettivi

  • organizzare la vita scolastica nel suo complesso e quella delle singole classi secondo le regole della partecipazione, del coinvolgimento e della responsabilizzazione;
  • promuovere lo star bene a scuola, la motivazione all’apprendimento, la formazione di personalità libere, autonome e consapevoli;
  • condividere le scelte, sviluppare il senso di appartenenza ad una comunità;
  • educare ai valori dei diritti umani e della pace.

La comunicazione si pone quindi come momento centrale del progetto e si fonda sul coinvolgimento diretto degli alunni in una serie di attività atte a stimolare la partecipazione diretta; la metodologia si basa su didattiche capaci di motivare e di stimolare un processo graduale e autocorrettivo dei comportamenti, i contenuti disciplinari vedono l’approfondimento di tematiche quali la pace, il rispetto dei diritti umani nel mondo, etc.

In concreto il progetto prevede ogni anno una serie di iniziative a livello operativo, culturale e umanitario (cui le singole classi possono aderire sulla base delle loro specifiche esigenze e prospettive), tra queste:

  • organizzazione e gestione della vita delle singole classi:

– assemblee di classe;

– attribuzione agli alunni di incarichi di tipo organizzativo e di responsabilità quotidiana,

– elezione dei rappresentanti degli studenti (scuola media);

  • organizzazione e gestione cooperativa della vita di classe:

–   creazione di un Consiglio degli Studenti, composto da rappresentanti di tutte le classi della scuola media, con il compito di dibattere, in periodiche assemblee, problemi di interesse comune, proporre, coordinare e realizzare alcune attività;

–   redazione di un giornalino di Istituto;

–   ricerche, anche a classi aperte, sul tema dei diritti umani, della pace, etc.;

–   raccolta e diffusione di documenti  di interesse comune (statuto degli studenti – diritti del fanciullo …);

–   scambio di informazioni attraverso la bacheca degli studenti;

–   rappresentanza di alunni e allestimento dello stand educazione alla democrazia e difesa dei diritti umani in occasione della festa della scuola;

  • attività integrative: adesione a Progetti Ucodep – Centro documentazione della città di Arezzo;
  • partecipazione a incontri e manifestazioni:

–   partecipazione a cineforum, manifestazioni culturali, di solidarietà ed accoglienza;

–   iniziative in occasione della Festa della Toscana – 30 novembre;

–   partecipazione al  meeting sui diritti umani promosso dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze;

Il Progetto è coordinato da una apposita Funzione Obiettivo.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi